Contenuto sponsorizzato

''Io azzannato dai lupi. Incubo lungo la golena'', l'allarme nel Ferrarese ma erano due cani da lupo cecoslovacco catturati e portati al canile

La notizia, battuta dai media del posto, avrebbe avuto del clamoroso visto che tra le fake news segnalate anche da Lifewolfalps c'è che ''il lupo identifica gli esseri umani come prede''. E infatti dopo la segnalazione il Comune si è mobilitato con le guardie zoofile dell'Enpa e il servizio veterinario ed hanno identificato due cani liberi senza microchip recuperati dal canile Municipale Terre del Branco

Pubblicato il - 03 ottobre 2022 - 16:47

TRENTO. ''Io azzannato dai lupi. Incubo lungo la golena''. Titolava così un giornale della zona di Ferrara oggi descrivendo una vicenda ai limiti dell'incredibile e che avrebbe rappresentato un unicum negli ultimi decenni di convivenza tra uomini e lupi in Italia. La storia di un ciclista inseguito da ''due lupi apparsi all'improvviso da un boschetto'' nel Ferrarese nella zona tra Pontelagoscuro e il ponte dell'autostrada Bologna-Padova lungo la riva destra del Po. Guarda caso proprio la zona dove erano stati avvistati da qualche giorno due cani da lupo cecoslovacco filmati anche da diversi testimoni e segnalati nelle chat della zona.

 

 

La notizia, però, era di quelle clamorose e di sicuro effetto ''giornalistico''. Eppure, come noto, i lupi sono animali estremamente schivi e di aggressioni, al di la di quelle raccontate nelle fiabe per bambini, non ce ne sono state. Come spiegato nella sezione ''fake news'' di Lifewolfalps (il progetto che monitora la convivenza uomo lupi sulle Alpi al quale prendono parte anche Muse ed Eurac) ''in Europa il lupo non è considerato una specie pericolosa per l’uomo, anzi il lupo tendenzialmente cerca di evitarlo come dimostrato anche da uno studio recente su lupi radiocollarati in Svezia''. Si ricorda come, ovviamente, essendo un animale selvatico si debba evitare di disturbarlo o spaventarlo (i rischi aumentano ''nel caso in cui ci si imbatta in animali che si stanno nutrendo è ovviamente bene allontanarsi, così come nel caso in cui ci si imbatta in una cucciolata'') ma si aggiunge che ''il lupo non identifica gli esseri umani come prede''. 

 

Ecco che, allora, quanto accaduto a Ferrara (un'azione prettamente predatoria di rincorsa di un ciclista da parte di ben due esemplari con tanto di morso alla scarpa del malcapitato ciclista) avrebbe avuto del clamoroso. Immediatamente dopo la segnalazione l'amministrazione comunale di Ferrara è intervenuta ed ha individuato due cani da lupo cecoslovacco. Due esemplari, un maschio e una femmina, sprovvisti di microchip. I due cani (in quanto tali ovviamente confidenti con gli esseri umani e facili ad inseguire ciclisti e corridori) sono stati ''recuperati dal personale del canile Municipale Terre del Branco'' come spiegato dall'Enpa Ferrara sulla propria pagina Facebook. Alle operazioni hanno partecipato il servizio veterinario di Ausl Ferrara e le guardie zoofile di Enpa.

 

Questo il comunicato dell'Assessorato Ambiente, Tutela degli animali, Rapporti con l'Università, Progetti europei, Processi di Partecipazione del Comune di Ferrara

 

L'Amministrazione comunale di Ferrara ha tempestivamente preso provvedimenti - in relazione all'avvistamento e segnalazione di due presunti lupi nella zona tra Pontelagoscuro e il ponte dell'autostrada - che hanno permesso l'individuazione e successivamente il loro ricovero al Canile comunale. Si tratta di due esemplari maschio e femmina di cani lupo cecoslovacchi in buona salute e sprovvisti di microchip identificativo.

 

A seguito delle segnalazioni giunte, sia tramite documentazione video sia con testimonianze dirette, l'assessore comunale alla Tutela degli Animali Alessandro Balboni ha attivato in tempi rapidi una interlocuzione con il Servizio Veterinario di Ausl Ferrara, coinvolgendo le guardie zoofile di ENPA e allertando i gestori del Canile Comunale.

 

A seguito dei pareri raccolti si era giunti alla conclusione che si trattava sicuramente di due cani domestici sfuggiti - o abbandonati - al proprietario appartenenti a una razza lupoide, Cani Lupo Cecoslovacchi, ipotesi pienamente confermata nella fase di cattura della coppia di animali.

 

L'impegno teso a intraprendere misure efficaci per catturare e mettere in sicurezza i due cani, garantendo la sicurezza dei cittadini e degli animali stessi, ha avuto così esito positivo.

 

Con l'occasione torna comunque utile raccomandare ai cittadini che, in caso di incontro o avvistamento di animali - soprattutto non accompagnati dai proprietari - è necessario tenere un corretto comportamento: evitare di fissare i cani direttamente negli occhi, di effettuare movimenti bruschi e di allontanarsi correndo. Si ricorda anche è vietato da norme sia nazionali sia regionali, lo spargimento di esche avvelenate o qualsiasi altra azione personale che comporti un rischio per la vita di animali domestici o selvatici.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 novembre - 12:53
La tragedia è avvenuta nel Bellunese. Il piccolo aveva la febbre ed è stato portato in ospedale. Poi, vista la gravità della situazione, è [...]
Cronaca
28 novembre - 13:45
L’impatto è stato violentissimo e il ragazzo è stato sbalzato dalla sella della moto ed è rovinato sull'asfalto: per il 18enne non c'è stato [...]
Cronaca
28 novembre - 10:49
Non mancano le novità tra i presepi in esposizione a Ossana: tra quelli a fortissimo impatto emotivo rientra senza dubbio “I [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato