Contenuto sponsorizzato

Carenza di infermieri in Trentino, la Provincia anticipa l'aumento dei posti per i corsi di formazione: ''L'obiettivo è rispondere ai bisogni dei cittadini''

Dal 2018 a oggi i posti per la formazione di futuri infermieri nei corsi di laurea attivati in provincia di Trento sono stati in costante aumento e piazza Dante ha deciso di anticipare l'aumento dei posti a disposizione per i corsi

Di Luca Andreazza - 28 August 2022 - 19:42

TRENTO. La carenza di medici e infermieri mette in difficoltà il sistema sanitario trentino, così la Provincia ha deciso di anticipare l'aumento dei numero dei posti destinati alla formazione dei prossimi operatori.

 

La mancanza di medici e infermieri va avanti da mesi, addirittura anni. La pandemia ha ulteriormente inasprito la situazione e anche se da tempo continuano a essere lanciati allarmi. L'Azienda provinciale per i servizi sanitari pubblica concorsi che spesso finiscono deserti o non raggiungono un numero sufficiente di professionisti. Complici anche le vacanze estive e la lunga emergenza Covid, gli operatori in reparto e sul territorio sono continuatamente sotto pressione (Qui articolo). 

 

Dal 2018 a oggi, infatti, i posti destinati alla formazione di futuri infermieri nei corsi di laurea attivati in provincia di Trento sono stati in costante aumento: si è passati da 120 posti del 2018/2019 a 140 nel 2019/2020. E piazza Dante ha deciso di anticipare l'aumento a 180 posti nel 2023/2024, incremento che il precedente piano prevedeva per il 2025/2026.

 

"Scopo - commenta l'assessora Stefania Segnana - è quello di valorizzare le professionalità e di rispondere in modo sempre migliore ai bisogni di salute della popolazione, garantendo funzionalità al sistema: sono gli obiettivi del Piano triennale della formazione degli operatori del sistema sanitario provinciale, che la Giunta ha aggiornato introducendo importanti novità, in modo particolare per gli infermieri. Si tratta di modifiche non banali, data la necessità di garantire in modo adeguato il numero dei docenti e l'assetto organizzativo del percorso formativo degli infermieri".

Oltre a queste modifiche e al consolidamento e incremento dei posti nei corsi di formazione per gli Oss, legato al rinnovo del contratto di servizio con l'Opera Armida Barelli (Qui articolo), il Piano prevede l'aggiunta di un posto per laureati in medicina nella Specializzazione in Neuropsichiatria infantile per l'anno accademico 2022/2023.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 December - 22:12
L'allerta è scattata lungo la statale tra Rio Pusteria e Vandoies. Si è verificato un tragico incidente stradale. Una persona è morta, un [...]
Cronaca
06 December - 19:54
Una vittoria importantissima e il Marocco avanza ai quarti di finale. Senza gli Azzurri sono loro a far ballare le città italiane e anche a Trento [...]
Cronaca
06 December - 17:38
Un passato da allieva, negli ultimi quattro anni ha ricoperto il ruolo di capoplotone e prima ancora quello di caposquadra. Per i prossimi cinque [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato