Contenuto sponsorizzato

Dopo aver ospitato per cinque volte la coppa del Mondo, ecco i campionati italiani di skiroll a Trento e sul Monte Bondone

L'evento organizzato dal Team Futura con il supporto dell'Apt Trento e Monte Bondone. Aspetti logistici: sabato mattina dalle 8 è vietata la sosta in Corso del Lavoro e della Scienza a Trento, con chiusura della via dalle 13 alle 18. Domenica mattina invece sarà chiuso dalle 9 alle 12 il tratto di strada da Candriai a Vason

Pubblicato il - 04 ottobre 2022 - 21:05

TRENTO. Si tingeranno del tricolore, il prossimo fine settimana, Trento e il Monte Bondone. Con la sfida sprint nel quartiere delle Albere di sabato 8 ottobre e la competizione mass start in salita fra Candriai e Vason di domenica 9 ottobre verranno infatti assegnati i titoli italiani assoluti, giovani, children e master di skiroll per entrambe le specialità.

 

Doppia manifestazione in un unico evento che è stata presentata alla Sala Rusconi nella sede del Coni Trentino dallo staff del Team Futura presieduto da Andrea Buttaboni, con Silvano Berlanda nel ruolo di direttore di gara. Presenti anche il presidente del Coni del Trentino, Paola Mora, l’assessore allo sport del Comune di Trento, Salvatore Panetta, il presidente di Fisi del Trentino, Tiziano Mellarini, quindi per l’Apt Trento e Monte Bondone, Michel Floriani, l’amministratore unico del main sponsor Grafiche Futura, Enrico Coser, e i due ex atleti, ora nel ruolo di dirigenti: Alessio Berlanda, che parteciperà alla gara sprint, ora tecnico del team giovanile del Trentino, e Bruno Debertolis, responsabile referente dello skiroll per Fisi del Trentino.

 

Dopo aver ospitato cinque volte la coppa del Mondo la città torna a rivestire il ruolo di casa dello skiroll. Il calendario federale iniziale prevedeva infatti che solamente la competizione in salita fosse valida come gara di Campionato italiano, mentre la sprint del sabato era stata inserita nel calendario di coppa Italia. Nei giorni scorsi, però, è arrivata alla Fisi, tramite il direttore tecnico Michel Rainer, la comunicazione della rinuncia da parte della Val di Resia, che aveva in programma l’evento il 25 settembre, giornata di elezioni, e quindi è stato chiesto al sodalizio trentino di recuperare l’evento tricolore.

 

Il sodalizio trentino, in collaborazione con l'Apt Trento e Monte Bondone sono così pronti ad accogliere atleti provenienti da tutta Italia, a partire dal re dello sprint Emanuele Becchis e dal promettente giovane trentino Michele Valerio, quindi gli specialisti delle gare lunghe Matteo Tanel, vincitore di coppe del Mondo assolute, il fiemmese Tommaso Dellagiacoma, il veneto Riccardo Masiero, e, fra i giovani, il promettente livignasco Aksel Artusi e i due trentini Giovanni Lorenzetti e Carlo Cantaloni.

 

Sul tracciato di casa non mancherà il trentino di Villazzano Alessio Berlanda, vincitore di tre titoli mondiali, ed ora impegnato con il Comitato Trentino per far crescere i giovani talenti, quindi Lorenzo Busin, Christian Lorenzi e Francesco Ferrari. In campo femminile indosseranno il pettorale le sorelle Lisa e Anna Bolzan e nella sfida verticale occhio all’esperta Paola Beri, che ha già vinto più volte sul traguardo di Vason.

 

Nelle gare assolute saranno in gara anche atleti senior e master dei tre sodalizi trentini che prendono parte al circuito internazionale Ski Classics, il Team Futura Trentino Dolomiten Trauma Clinic, il Team Internorm Alpenplus Trentino e il Team Robinson Trentino.

 

Il programma prevede la partenza delle gare sprint alle 15 di sabato 8 ottobre, con in gara le categorie giovanissimi e children, oltre ai giovani, senior e master, sulla distanza di 150 metri a tecnica libera. Domenica mattina, invece, si svolgeranno le sfide su varia distanza con partenza mass start a tecnica classica.

 

L’arrivo sarà collocato in località Vason, mentre le partenze saranno a valle. Alle 10 toccherà agli under 10 sulla distanza dei 1.000 metri, alle 10.05 gli under 12 sui 2000 metri, alle 10.10 gli under 14, che affronteranno 3 chilometri. Le categorie under 16, quindi giovani, senior e master femminili, partiranno dalle 10.20 da località Vaneze, cimentandosi su un tracciato di 5.500 metri, mentre alle 10.30 è previsto il via della sfida più attesa per giovani, senior e master maschile da Candriai a Vason, sulla distanza dei 9 chilometri.

 

Per quanto riguarda gli aspetti logistici sabato mattina dalle 8 è vietata la sosta in Corso del Lavoro e della Scienza a Trento, con chiusura della via dalle 13 alle 18. Domenica mattina invece sarà chiuso dalle 9 alle 12 il tratto di strada da Candriai a Vason.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 novembre - 12:53
La tragedia è avvenuta nel Bellunese. Il piccolo aveva la febbre ed è stato portato in ospedale. Poi, vista la gravità della situazione, è [...]
Ambiente
28 novembre - 11:22
Il direttore dall'Associazione Italiana Esperti d'Africa in difesa degli animali e a tutela della biodiversità si inserisce nel dibattito sul [...]
Cronaca
28 novembre - 10:57
Pubblichiamo una lettera di alcuni membri della comunità etiopica in Italia preoccupati dall'appello presentato dai legali dell'assassino di Agitu [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato