Contenuto sponsorizzato

L'allarme dell'Asaps: ''In 72 ore 45 morti sulle strade. Numeri impressionanti''. In Trentino 2 vittime

L'Associazione Sostenitori e Amici Polizia Stradale monitora quel che accade sulle strade italiane. Su 45 vittime ben 19 (la causa più frequente) in fuoriuscite autonome dei veicoli: ''''C’è da domandarsi il perché: stanchezza, velocità, alcol, distrazione da cellulare?''

Di L.P. - 04 agosto 2022 - 11:03

TRENTO. E' stato un fine settimana da incubo, lo scorso sulle strade italiane: 45 persone morte quando il peggior record precedente si era registrato il weekend del 15 e 17 luglio con 42 lenzuoli bianchi stesi sull'asfalto. Il report lo fa l'osservatorio dell'Asaps che lancia l'allarme per un'emergenza silenziosa di cui nessuno parla. Quarantacinque vittime in 72 ore con 23 automobilisti, 16 motocilisti, 3 ciclisti, 2 pedoni e 1 conducente di un trattore.

 

Tra questi anche le due vittime registrate in Trentino: Mauro Biemmi, motociclista di 60 anni, morto sulla strada per il Passo del Brocon in uno schianto contro un'auto e Gino Sebastiani investito da una macchina sulla statale a Mollaro da un uomo che poi si è ricostruito era alla guida dopo aver bevuto alcolici e con la patente scaduta. 

 

Questa l'analisi dell’Osservatorio Asaps che ha contato ben 45 decessi  in 41 incidenti gravissimi, (4 i plurimortali con due vittime). Tre sinistri mortali sono avvenuti in autostrada. Molti sulle strade extraurbane principali 21. La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa più frequente con 19 vittime fatali in 18 schianti. ''C’è da domandarsi il perché - scrive l'Asaps -: stanchezza, velocità, alcol, distrazione da cellulare?'. Sono i diciottenni che hanno perso la vita. E 12 i giovani sotto i 35 anni. La vittima più anziana aveva 91 anni. Il Piemonte e l’Emilia Romagna hanno contato 6 vittime, la Lombardia e il Lazio 5, la Puglia 4, la Sicilia e la Calabria 3, Trentino- Alto Adige, Veneto, Toscana, Campania, Sardegna 2, Friuli, Abruzzo e Umbria 1 vittima.

 

''Dallo scorso mese di aprile - conclude l'Asaps - il numero di decessi nei fine-settimana ha sempre contato numeri superiori ai 30-35 decessi e a volte più di 40. Numeri veramente impressionanti almeno per noi. Ma non sembra che 45 morti in un fine settimana lascino traccia neppure nei programmi politici dei partiti''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
19 agosto - 20:21
Nelle ultime ore ha preso quota la candidatura del vicepresidente nel collegio di Rovereto, l'obiettivo è evidentemente quello di drenare dei [...]
Montagna
19 agosto - 19:34
Una coppia di turisti tedeschi era andata a fare un'escursione sul Monte Bestone sopra Limone sul Garda quando ha chiesto l'aiuto dei soccorsi [...]
Economia
19 agosto - 18:17
A fine 2021 il settore del commercio conta in Trentino il 6,9% delle imprese totali. Crescono i negozi dediti alla vendita di medicinali (+39 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato