Contenuto sponsorizzato

Il Festival sport nei giorni delle elezioni: ''Un anno per organizzarlo, impossibile cambiare date''. E le piazze sono occupate: ''Lavoriamo alle alternative per comizi e gazebi''

L'amministratore delegato di Trentino Marketing, Maurizio Rossini: "L'idea è quella di alleggerire il programma della domenica che resta un giorno di Festival ma che tiene in considerazione e naturalmente rispetta la chiamata alle urne. Massima attenzione alle normative per non infrangere par condicio". Il sindaco di Trento sulle piazze già occupate: "Troveremo altre soluzioni per gazebi e comizi"

Di Luca Andreazza - 03 agosto 2022 - 20:36

TRENTO. "Questa iniziativa è risultato di un anno di lavoro e le date sono praticamente obbligate". A dirlo Maurizio Rossini, amministratore delegato di Trentino Marketing, a quasi due mesi dal Festival dello sport, quinta edizione che cade nell'imminenza delle elezioni. "Il dialogo con la città e le istituzioni è costante per allestire un evento di altissimo profilo e per rispettare la chiamata alle urne".

 

Anticipato per una migliore collocazione nel calendario rispetto al Mondiale in Qatar, con l'Italia a guardare da casa dopo l'eliminazione ai playoff a opera della Macedonia del Nord, il Festival dello sport si trova però sovrapposto agli ultimi giorni di campagna elettorale e con giorno conclusivo proprio domenica 25 settembre, election day per rinnovare il parlamento a Roma dopo la caduta del governo Draghi.

 

La quinta edizione è, infatti, in agenda da giovedì 22 a domenica 25 settembre per 4 giorni confezionati con 150 eventi e 300 protagonisti per raccontare i "Momenti di gloria". "E' difficile entrare nelle agende di questi grandi campioni e sportivi - dice Rossini - bloccare le date è un grande sforzo e non possiamo permetterci di spostare un evento così complesso e che richiede quasi un anno di tempo a livello organizzativo. Tradizionalmente questo grande evento si colloca nella pausa del campionato di serie A e sono tra i pochi giorni disponibili in un calendario altrimenti molto affollato".

 

Il comitato organizzatore, composto da Trentino Marketing e Gazzetta con il braccio operativo di Rcs, sono all'opera per razionalizzare il palinsesto degli appuntamenti. "L'idea è quella di alleggerire il programma della domenica che resta un giorno di Festival ma che tiene in considerazione e naturalmente rispetta la chiamata alle urne. Da giovedì a sabato - evidenzia l'amministratore delegato - non dovrebbero esserci grandi problemi e quindi si può rimodulare qualche evento sulle prime tre giornate".

 

C'è il rischio che il palcoscenico del Festival dello sport possa trasformarsi un po' troppo in qualche passerella politica. "Ma avremo grande attenzione - spiega Rossini - gli interventi e i saluti, se previsti, saranno esclusivamente istituzionali. Ovviamente tutto viene gestito con massimo rispetto e seguendo le normative per non incorrere in errori e per non infrangere le procedure. Siamo tassativi in questo senso e c'è grande rispetto".

 

E' attesa un alta partecipazione di pubblico ma, escluso il sabato di silenzio elettorale e con la domenica di voto, il Trentino e l'Italia si trovano negli ultimi giorni di campagna elettorale. Tanti residenti e turisti attesi a riempire vie e piazze. E il Festival dello sport occupa molti spazi: piazza Fiera e Duomo, Dante, Battisti Santa Maria Maggiore. "Le sale e le location - aggiunte Rossini - vengono opzionate con grandissimo anticipo. Dialoghiamo con il Comune e con tutte le istituzioni per trovare le formule più corrette".

 

Comizi e gazebo che devono trovare altre collocazioni. "Il problema non si pone per sabato e domenica - dice Franco Ianeselli, sindaco di Trento - quanto per gli altri giorni perché dobbiamo considerare anche gli allestimenti e tutti gli altri eventi come il campionato mondiale per cicloamatori. Dialoghiamo con Trentino Marketing e l'Azienda per il turismo Trento e Monte Bondone per trovare le alternative: penso ai parchi, al quartiere Le Albere, piazza Venezia e Piedicastello. Lavoriamo per garantire le manifestazioni e un diritto fondamentale della democrazia".

 

Nessuna preoccupazione invece sulla visibilità dell'evento, complice anche la materia sportiva, che a fronte delle elezione facilita forse il compito rispetto a quello che potrebbe accadere con altri Festival. "Il campionato sarà fermo e tutti i canali dedicati di Rcs saranno attivi. Inoltre abbiamo una partnership importante con Sky e con le sue piattaforme, mentre una novità è l'accordo con Radio Rai. Le trasmissioni sportive non sono un problema, magari ci sarà qualche difficoltà in più sui telegiornali ma la copertura mediatica sarà efficace", conclude Rossini.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
20 agosto - 06:01
Quanto si è visto in questi giorni in Trentino in casa centrosinistra è forse peggio di quanto si è visto a livello nazionale dove almeno i [...]
Cronaca
20 agosto - 08:10
Fortunatamente la presenza degli alberi ha impedito al mezzo di finire in acqua. Sul posto i soccorsi sanitari e le forze dell'ordine 
Cronaca
20 agosto - 07:21
Scomparso da ieri mattina, non si è presentato all'appuntamento di pranzo con i familiari in un rifugio. Franco indossa Kway scura, jeans e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato