Contenuto sponsorizzato

Cristiano Ronaldo al Südtirol? No al Trento, Giacca è volato in Qatar. O ha firmato col Levico? ''Sognavo la crostata di Attilio Ravelli e i piatti dietetici di chef Mario''

Da quando il campione portoghese ha rescisso il contratto con il Manchester United i sogni si sprecano e anche in regione c'è chi vorrebbe vederlo vestire la maglia del proprio club. Lui costa caro e intanto si gioca tutto puntando su sé stesso e sul suo Portogallo ai Mondiali

Di Luca Pianesi - 24 novembre 2022 - 11:23

TRENTO. Tutti lo vogliono, nessuno lo piglia. Il vecchio adagio per Cristiano Ronaldo calza a pennello ed ora che è ufficialmente disoccupato i tifosi di tutto il mondo sognano. Perché inutile nasconderlo Cristiano all'età di 37 anni resta in assoluto uno dei più forti giocatori in circolazione e lo sa bene lo stesso cinque volte Pallone d'oro che ha deciso di rescindere, in questi giorni, il suo contratto con il Manchester United, per mettersi in proprio con la sua nazionale e mostrare a tutti quel che vale con il suo Portogallo. Poi si vedrà ma certo le ''sirene'' milionarie non mancano. Una su tutte: quella saudita. In queste ore, infatti, si parla di un progetto da 100milioni di euro con possibilità di chiudere la stagione sempre in Premier al Newcastle e poi ''scivolo'' milionario all'Al Nasr in Arabia Saudita. Chissà.

 

Intanto però in Trentino Alto Adige c'è chi sogna e si diverte a piazzarlo di qua e di là. Il Levico Calcio, che milita in Serie D e sta facendo un buon campionato da metà classifica, sulla sua pagina ufficiale è uscito ieri con questa ''Bomba!!!''. ''Terminato il mondiale Ronaldo sbarcherà sulle rive del lago di Levico Terme per vestire la maglia gialloblù''. E poi le dichiarazioni del pallone d'oro: ''Ho sempre sognato di indossare questa maglia. Non vedo l'ora di mangiare la crostata di Attilio Ravelli e assaggiare i piatti dietetici dello chef  Mario''. 

 

 


 

In Alto Adige, invece, c'è chi lo vorrebbe al Sudtirol e visto il campionato che stanno facendo gli altoatesini in serie B lì il sogno avrebbe anche un suo pazzo senso: roba da puntare dritti alla Serie A visto il già ottimo campionato del team di Bisoli che, dopo un avvio da brividi, ora corre in zona playoff alla sua prima stagione nella serie cadetta.

 

E poi c'è il sogno d'Arabia, anzi di Quatar, del Trento che naviga, invece, in acque molto agitate in Serie C e rischia di sprofondare verso la retrocessione nerissima se non ci sarà un cambio di passo deciso. Ronaldo potrebbe darlo senza dubbio. E allora ecco il presidentissimo Giacca, con tanto di kefiah in testa, immortalato mentre sigla l'accordo: ''Mauro Giacca l'aveva promesso e ieri sera è partito con un jet privato da Trento per andare nel Quatar dove si trova la nazionale del portoghese e questa mattina ha fatto firmare il contratto a CR7 che lo legherà al Trento a partire da gennaio 2023''.

 

Insomma sognare non costa niente. Ronaldo invece costa eccome quindi meglio goderselo, intanto, con il Portogallo al Mondiale, sperando che continui ad incantare gli amanti del calcio ancora a lungo. Dove? Ovviamente al Sudtirol o al Trento o al Levico. Magari, perché no, lui sarebbe in grado, in tutte e tre le squadre contemporaneamente.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 18:31
Il giovane ha riportato un violento trauma ed è stato necessario recuperarlo con l'elicottero per portarlo in emergenza all'ospedale di Trento
Cronaca
03 dicembre - 18:47
Il Comitato Una Chance per Chico ha fatto il punto sulle iniziative che verranno messe in campo nelle prossime settimane e nei prossimi [...]
Politica
03 dicembre - 18:59
Il presidente di coordinamento delle sezioni riunite della Corte dei conti Enrico Flaccadoro ha espresso diversi dubbi in audizione in Parlamento [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato