Contenuto sponsorizzato

"Caregap": arrivano le sedie (che erano da buttare) restaurate dai ragazzi di Anffas e trasformate in colarte fioriere

Sono vecchie sedie che sarebbero finite nella spazzatura, le straordinarie "Caregap" restaurate dai ragazzi di Anffas Trentino e trasformate in coloratissime fioriere, recentemente donate anche alla Comunità di valle Valsugana e Tesino

Di S.D.P. - 28 settembre 2022 - 18:54

TRENTO. Vecchie sedie di legno recuperate, che acquistano nuova vita divenendo vivaci e colorate fioriere, simbolo da un lato dell'immobilità imposta dal periodo della pandemia e dall'altro della possibilità di lettura, di fatti drammatici, in chiave positiva. Sono le "Caregap", figlie del progetto al quale hanno preso parte i ragazzi dei centri Anffas di Borgo Valsugana e Arco, realizzando vere e proprie opere d'arte in fiore, alcune delle quali hanno già trovato dimora. 

 

Il periodo della pandemia ha avuto effetti gravosi sulla vita di tutti i giorni: rivivere tali momenti guardandoli da un'altra prospettiva è il segreto celato anche dietro alle sedie di Anffas Trentino, chiamate "care-gap" richiamando non soltanto il termine "carega" ma anche il verbo "to care" inglese (prendersi cura in senso ampio ma anche occuparsi di qualcuno, essere responsabile dell'altro ndr) e di "gap" (divario o vuoto, come quello causato dal Covid, da colmare, per ritrovarsi più vicini).

 

Simbolo della staticità di chi è stato costretto in casa per lungo tempo (come nel caso dei 'lockdown' imposti dalla pandemia), le"careghe" di Anffas sono nate per acquisire nuovo volto e vita, pezzi di arredamento che sarebbero altrimenti finiti nella spazzatura, logorati dal tempo. Sedie che vogliono non soltanto restituire qualcosa di "bello" alla comunità ma anche unire dopo essere stati divisi. 

 

I frutti del progetto, valorizzati grazie al lavoro artigianale dei ragazzi di Anffas, avevano già iniziato ad abitare le vie del centro storico di Arco e sono recentemente approdate anche negli uffici della Comunità di valle Valsugana e Tesino: "Abbiamo ricevuto una meravigliosa visita - raccontano dalla Comunità di valle - i ragazzi dei centri Anffas di Borgo Valsugana e Arco sono venuti per omaggiare il nostro Ente, donandoci una bellissima Caregap".

 

Un dono molto apprezzato che verrà portato e mostrato anche all'evento “Prendi posto – una sedia per la libertà di opinione” che si terrà l'1 ottobre in piazza Degasperi a Borgo Valsugana, iniziativa alla quale la Comunità di valle Valsugana e Tesino parteciperà anche con la sedia realizzata dai giovani del Centro diurno e aperto minori "Sosta vietata".

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 18:31
Il giovane ha riportato un violento trauma ed è stato necessario recuperarlo con l'elicottero per portarlo in emergenza all'ospedale di Trento
Cronaca
03 dicembre - 18:47
Il Comitato Una Chance per Chico ha fatto il punto sulle iniziative che verranno messe in campo nelle prossime settimane e nei prossimi [...]
Politica
03 dicembre - 18:59
Il presidente di coordinamento delle sezioni riunite della Corte dei conti Enrico Flaccadoro ha espresso diversi dubbi in audizione in Parlamento [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato