Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. Berlusconi ''spiega'' la guerra di Putin: ''Voleva sostituire il governo Zelensky con persone perbene. Ora è caduto in una situazione drammatica''

L'ex Cavaliere a Porta a Porta non è riuscito a trattenersi e ha riportato la ''sua'' visione di come e perché sarebbe scoppiata la guerra: di fatto ha riportato esattamente la visione della propaganda di Mosca. Per lui è Putin ad essere ''caduto in una situazione drammatica'' e non i milioni di ucraini attaccati dalla Russia e buona parte del mondo per le ripercussioni economiche. ''Non ho capito il motivo, le truppe russe si sono sparse in giro per l’Ucraina invece dovevano fermarsi intorno a Kiev''

Pubblicato il - 23 settembre 2022 - 10:27

ROMA. ''Sostituire con un governo di persone perbene il governo di Zelensky'', questa per il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi sarebbe stato il motivo per cui Putin ha mosso guerra all'Ucraina gettando nel baratro l'Europa e il mondo per le ripercussioni economiche e sociali e provocando migliaia di morti e terribili devastazioni.

 

Queste parole mostrano una mai sopita amicizia e ammirazione per lo ''zar'' russo considerato da tutta la destra italiana, fino a pochi anni fa un modello, un punto di riferimento, un grande statista e rivelatosi poi il politico più folle del nuovo secolo che verrà consegnato alla storia come uno dei peggiori di sempre. Da quando è scoppiata la guerra in Ucraina la posizione dei vari Salvini, Meloni e Berlusconi, almeno pubblicamente, è cambiata ma gli scivoloni sono sempre dietro l'angolo e così ecco la nuova versione del Putin pensiero tradotta dall'ex Cavaliere.

 

Di fatto si tratta esattamente della versione di Mosca e della propaganda russa per giustificare l'invasione di uno stato sovrano e democratico che stava sempre più diventando europeo. 

 

 

 

 

Intervistato da Bruno Vespa su Rai 1 a Porta a Porta, il leader di Forza Italia ha spiegato che ''Putin è stato spinto dalla popolazione e dal suo partito a inventarsi l’operazione speciale per cui le truppe russe dovevano entrare a Kiev in una settimana e sostituire Zelensky con un governo di persone perbene''. 

 

Secondo Berlusconi, il presidente russo ''è caduto in una situazione veramente difficile e drammatica'' e avrebbe deciso di invadere l’Ucraina per difendere la popolazione delle repubbliche filorusse (ma ucraine) del Donbass dagli attacchi ucraini, che sarebbero stati ordinati dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

 

Per Berlusconi, però, le cose non sono andate come aveva previsto Putin perché c’è stata ''una resistenza imprevista e imprevedibile da parte delle truppe ucraine, che poi sono state anche foraggiate con armi di tutti i tipi da parte dell’Occidente''. E poi ha fatto anche un'analisi da esperto di guerra: ''Non ho capito il motivo, le truppe russe si sono sparse in giro per l’Ucraina, mentre secondo me avrebbero dovuto soltanto fermarsi intorno a Kiev''. 

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 28 settembre 2022
Telegiornale
28 set 2022 - ore 21:31
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
29 settembre - 13:49
Dopo aver detto di voler far diventare Rovereto la Merano del Trentino e aver sbagliato il nome di Terragnolo, la senatrice Biancofiore ha colpito [...]
Società
29 settembre - 13:04
Il presidente della Società italiana d'igiene Antonio Ferro: "Questa sarebbe stata una richiesta forte della Società italiana [...]
Cronaca
29 settembre - 12:45
I referendum hanno riguardato le repubbliche autoproclamate di Luhansk e Donetsk (che la Russia già considera indipendenti) e le zone occupate di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato