Contenuto sponsorizzato

Congresso Pd, una parte della base non vuole posticiparlo: “La classe dirigente vuole prorogare sé stessa, quando i vertici decidono da soli spesso sbagliano”

L’appello di una parte della base Dem per non posticipare il congresso: “Il Partito Democratico del Trentino ha eletto i suoi organismi 4 anni fa, prima del Covid, della guerra, della crisi energetica e di quella climatica. Il mondo è cambiato, e il mandato della segretaria e dell’assemblea provinciale è terminato”

Di Tiziano Grottolo - 22 November 2022 - 16:16

TRENTO. Dopo la batosta elettorale il segretario del Partito Democratico Enrico Letta ha annunciato le sue dimissioni convocando un nuovo congresso. Anche in Trentino, dove i Dem sono riusciti solo in parte a rendere meno amara la sconfitta, si dovrebbe tenere un congresso per il rinnovo dei vertici del partito. Eppure alcuni circoli vorrebbero prorogare il mandato dell’attuale segretaria, Lucia Maestri, fino alle elezioni provinciali del 2023. Un’ipotesi contro la quale si sono schierati quattro componenti della segretaria provinciale, Sacha De Carli, Vera Rossi, Cristina Frassoni e Alessandro Fedrigotti, che hanno deciso di rassegnare le proprie dimissioni. I giovani Dem invece si sono schierati a favore della proroga del mandato di Maestri.

 

La partita però è tutt’altro che chiusa e una parte della base del partito ha lanciato un appello (che si può firmare anche inviando una mail a CongressoPdt.2023@gmail.com) per chiedere di non rimandare il congresso. “Il Partito Democratico del Trentino – si legge – ha eletto i suoi organismi 4 anni fa, prima del Covid, della guerra, della crisi energetica e di quella climatica. Il mondo è cambiato, e il mandato della segretaria e dell’assemblea provinciale è terminato”.

 

Al momento hanno già sottoscritto l’appello alcune figure di spicco del partito: Stefano Mazzoldi (capogruppo in Consiglio comunale Arco), Alessandro Fedrigotti (consigliere comunale Ledro e componente del coordinamento provincia), Giuliano Muzio (consigliere comunale Nomi ed ex segretario provinciale), Sacha De Carli (componente del coordinamento provinciale e segretario Alta Rotaliana e Altopiano della Paganella), Domenico Spinella (segretario di Isera e consigliere comunale), Vera Rossi (vicesindaca di Altavalle e componente del coordinamento provinciale), Elisa Viliotti (consigliera comunale a Baselga di Pinè e componente dell’assemblea provinciale), Enzo Latino (presidente del Consiglio comunale di Levico), Giacomo Pasquazzo (consigliere comunale a Castel Ivano e componente dell’assemblea nazionale), Federico Degasperi (componente dell’assemblea nazionale) Andrea Conti (segretario uscente a Levico) ed Elia Bombardelli del circolo di Arco.

 

“Quando una classe dirigente pretende di decidere da sola ciò che è meglio, escludendo la sua comunità dai processi decisionali, spesso sbaglia, e sicuramente impedisce di far emergere nuove idee, passione, entusiasmo, progettualità, nuove persone disposte a mettersi in gioco”, recita un altro passaggio dell’appello.

 

In sostanza una parte del Pd chiede un momento di riflessione per coinvolgere e riavvicinare le persone, soprattutto nelle valli, proprio in vista delle Provinciali. “Siamo preoccupati dell’ipotesi avanzata da una parte della classe dirigente di prorogare sé stessa”. Da qui la richiesta all’assemblea provinciale e alla direzione nazionale del Partito Democratico di non ostacolare il regolare svolgimento del congresso, così come previsto dalle regole dello Statuto.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 18:31
Il giovane ha riportato un violento trauma ed è stato necessario recuperarlo con l'elicottero per portarlo in emergenza all'ospedale di Trento
Cronaca
03 dicembre - 18:47
Il Comitato Una Chance per Chico ha fatto il punto sulle iniziative che verranno messe in campo nelle prossime settimane e nei prossimi [...]
Politica
03 dicembre - 18:59
Il presidente di coordinamento delle sezioni riunite della Corte dei conti Enrico Flaccadoro ha espresso diversi dubbi in audizione in Parlamento [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato