Contenuto sponsorizzato

Nello ''scrigno'' montano di Sagron Mis la prima del festival “Storie dell’Alpinismo, 150 anni di tours, ascensioni e visioni verticali”

La kermesse si terrà dal 12 al 14 agosto in quella che è una meta molto amata e preservata dai cultori della montagna, in cerca di esperienze autentiche e di forme di turismo responsabile, nota per la Torre osservatorio T3 ai Giasenei, l’oasi del biolago, gli artigiani seggiolai chiamati “careghete”, la storica chiesetta dei Marcoi e molto altro, Sagron Mis è un gioiello tra le montagne che guarda le Pale di San Martino

Pubblicato il - 04 agosto 2022 - 12:15

SAGRON MIS. Si svolgerà nei giorni dal 12 al 14 agosto, la manifestazione promossa dall’Amministrazione Comunale di Sagron Mis in collaborazione con l’APT di San Martino di Castrozza e Primiero e con la Pro Loco di Sagron Mis.

 

Turisti e residenti in valle, avranno l’occasione di scoprire l’incredibile mondo di valori che ruota intorno a Sagron Mis, piccolo paese di soli 200 abitanti inserito in contesto Unesco tra il Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino e il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, grazie ad un ricco programma di iniziative guidate sul territorio e serate dedicate al tema dell’alpinismo.

 

Meta molto amata e preservata dai cultori della montagna, in cerca di esperienze autentiche e di forme di turismo responsabile, nota per la Torre osservatorio T3 ai Giasenei, l’oasi del biolago, gli artigiani seggiolai chiamati “careghete”, la storica chiesetta dei Marcoi e molto altro, Sagron Mis è un gioiello tra le montagne che guarda le Pale di San Martino, e che, per la sua elevata valenza naturalistica, culturale e storica, merita di essere visitato.

 

Il programma, ricco di iniziative sportive e culturali, ruoterà intorno al tema “Storie di alpinismo, 150 anni di tours, ascensioni e visioni verticali” (QUI IL PROGRAMMA). A raccontare il fascino di Sagron-Mis da questo punto di vista, ci sarà Alessandro Gogna, guida alpina e alpinista di fama internazionale, storicamente tra i primi promotori di un turismo responsabile dell’ambiente e delle peculiarità culturali locali.

 

Momento culmine del festival sarà la proclamazione del Personaggio dell’Anno durante lo svolgimento dell’ultima serata. Un riconoscimento importante conferito a titolo d’onore alla personalità che ha contributo con impegno, passione e devozione ad accrescere il valore del territorio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
18 August - 19:42
Nel cimitero militare austro-ungarico sono presenti circa 870 tombe di sodati caduti durante la prima e la seconda Guerra mondiale: in questo luogo [...]
Cronaca
18 August - 18:29
Quest’anno all’istituto alberghiero di Levico Terme l’informatica è stata assegnata alla docente di religione. Il dirigente Samaden: “Alla [...]
Montagna
18 August - 19:35
Era nata l'ipotesi di correre la Pedavena - Croce d'Aune senza i 3 chilometri finali dentro il Parco Dolomiti Bellunesi ma gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato