Contenuto sponsorizzato

I rifiuti abbandonati sulla strada attirano le volpi che poi muoiono investite (FOTO): i danni provocati dall’inciviltà

Delle persone hanno gettato dall’auto alcune scatole di un noto fast food e altri alimenti che potrebbero aver attirato la volpe sulla carreggiata dove è stata investita

Foto Michele Marconi
Di T.G. - 25 settembre 2022 - 16:41

CIVEZZANO. Disperdere rifiuti nell’ambiente è un gesto che esprime grande maleducazione e inciviltà (oltre a rappresentare un reato), talvolta però si traduce anche in un pericolo per gli animali. Emblematico il caso di uno stambecco morto dopo aver ingerito una scatoletta di tonno.

 

Anche la volpe investita lungo la strada che collega la frazione di Osella con Civezzano con ogni probabilità è morta per via dei rifiuti abbandonati da qualcuno. Delle persone infatti hanno gettato dall’auto alcune scatole di un noto fast food e altri alimenti che potrebbero aver attirato l’animale sulla carreggiata dove è stato investito.

Una cattiva gestione dei rifiuti infatti mette in pericolo gli animali, nel caso degli orsi per esempio può aumentare le possibilità di un incontro ravvicinato con gli esseri umani. Le volpi invece se si abituano a muoversi vicino ai centri abitati, o come in questo caso vengono attirate direttamente sulla strada, rischiano di rimanere uccise dai mezzi in transito.

 

Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise aveva attivato una campagna ad hoc proprio per sensibilizzare le persone su questo problema: “Se mentre siete in auto avvistate una volpe a bordo strada rallentate, non fermatevi e soprattutto non datele da mangiare. Anche se molte persone credono che queste volpi sono in difficoltà, malate o denutrite, la realtà è purtroppo ben diversa. Sono animali selvatici confidenti e condizionati dal cibo di natura antropica. Sono state abituate a ricevere cibo dai passanti e attendono lì a bordo strada consapevoli che prima o poi qualche macchina si fermerà. Una ‘fonte alimentare’ dalla quale sono ormai dipendenti, un’abitudine che con molta probabilità trasmetteranno anche alla prole”.

Il cibo consumato dagli esseri umani per una volpe può essere un vero e proprio veleno e favorire l’insorgenza di malattie, inoltre può far perdere loro la naturale inclinazione a procacciarsi del cibo in natura, aumentando le probabilità di morte nei periodi di bassa affluenza turistica e come se non bastasse, sostando stabilmente al bordo alla ricerca di cibo, aumentano drasticamente le probabilità che vengano investite da un’automobile.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 18:31
Il giovane ha riportato un violento trauma ed è stato necessario recuperarlo con l'elicottero per portarlo in emergenza all'ospedale di Trento
Cronaca
03 dicembre - 18:47
Il Comitato Una Chance per Chico ha fatto il punto sulle iniziative che verranno messe in campo nelle prossime settimane e nei prossimi [...]
Politica
03 dicembre - 18:59
Il presidente di coordinamento delle sezioni riunite della Corte dei conti Enrico Flaccadoro ha espresso diversi dubbi in audizione in Parlamento [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato