Contenuto sponsorizzato

Caldo torrido e forti temporali, il soccorso alpino: “Attenzione agli smottamenti in montagna”. Ecco a cosa bisogna fare attenzione

Quest'estate, dice il soccorso alpino veneto, è caratterizzata da lunghi periodi di siccità e da temperature spesso ben al di sopra della media ed i fenomeni temporaleschi che si sono verificati in quota sono stati spesso molto intensi e localizzati: “Particolarmente pericolosi per gli escursionisti sono i passaggio nei conoidi di ghiaia e sassi, lungo e sotto le pareti rocciose, su sentieri scoscesi e percorsi attrezzati”

Foto d'archivio
Pubblicato il - 02 agosto 2022 - 18:40

TRENTO. “Anche quanto affrontata dall'escursionista con responsabilità, consapevolezza delle proprie possibilità fisiche, rispetto per l'ambiente naturale e per il prossimo, la montagna rimane pur sempre un ambiente austero e non privo di pericoli oggettivi e imprevedibili, ancor più in epoca di cambiamenti climatici”. Per questo, spiegano gli operatori del soccorso alpino veneto, in particolare in quest'estate caratterizzata da lunghi periodi di siccità, alte temperature e fenomeni temporaleschi molto intensi e localizzati, in quota è necessario fare attenzione in particolare agli smottamenti.

 

In queste condizioni, dicono infatti gli esperti: “Bisogna evidenziare che lungo i sentieri e le vie ferrate si possono verificare, ancor più che in altre annate, smottamenti o cadute di sassi. Particolarmente pericolosi per gli escursionisti sono i passaggi nei conoidi di ghiaia e sassi, lungo e sotto le pareti rocciose, su sentieri scoscesi e percorsi attrezzati”.

 

Sentieri e percorsi scoscesi la cui pericolosità, in caso di violenti fenomeni temporaleschi, è “impossibile per chiunque prevedere e valutare” dicono gli esperti: “Si consiglia vivamente di non affrontare tali itinerari in queste condizioni, evitando di camminare sotto pareti rocciose, in gole torrentizie, su nevai o su ghiaioni. Nel caso delle vie ferrate, si ricorda che essere sono divise in gradi di difficoltà e vanno percorse in base alle proprie capacità e dotati di attrezzatura idonea e omologata”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
18 agosto - 19:42
Nel cimitero militare austro-ungarico sono presenti circa 870 tombe di sodati caduti durante la prima e la seconda Guerra mondiale: in questo luogo [...]
Cronaca
18 agosto - 18:29
Quest’anno all’istituto alberghiero di Levico Terme l’informatica è stata assegnata alla docente di religione. Il dirigente Samaden: “Alla [...]
Montagna
18 agosto - 19:35
Era nata l'ipotesi di correre la Pedavena - Croce d'Aune senza i 3 chilometri finali dentro il Parco Dolomiti Bellunesi ma gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato