Contenuto sponsorizzato

A Capanna Margherita con velo da sposa e scarponcini: "Vi raccontiamo il nostro matrimonio nel rifugio più alto d'Europa"

Il sogno di Miriam Ferrari era quello di potersi un giorno sposare in un luogo posto a oltre 4000 metri di quota: desiderio realizzato lo scorso luglio, quando si univa civilmente al compagno di vita Alejandro Romano a Capanna Margherita, il rifugio più alto d'Europa

Di Sara De Pascale - 06 ottobre 2022 - 17:18

PUNTA GNIFETTI. Capanna Margherita è il rifugio alpino più alto d'Europa e sorge sulla vetta della punta Gnifetti, nel gruppo del Monte Rosa, a quota 4556 metri: meta d'esperti alpinisti (e recentemente anche di "merenderi"), costituisce per alcuni luogo dove poter coronare i propri sogni, soprattutto quelli che vanno al di là della performance sportiva. La storia di Miriam Ferrari e Alejandro Romano è la conferma di ciò: un racconto che ha visto in quella "capanna" d'alta quota la realizzazione d'un qualcosa a cui ambivano da sempre: potersi spostare a quota 4000.

 

"Il 10 luglio abbiamo coronato il sogno di Miriam - rivela Alejandro a Il Dolomiti - la sua volontà era quella di sposarsi in un luogo la cui altitudine superasse i 4000 metri: mi sono così a lungo informato, fino a scoprire che il Comune di Alagna Valsesia permetteva di celebrare unioni a Capanna Margherita": occasione prontamente colta dai due, che hanno provveduto a organizzare per filo e per segno il "grande giorno, scandito da un particolare regolamento previsto dal Comune, che ad esempio imponeva di raggiungere il rifugio a piedi - precisa Romano - regola non soltanto per gli sposi ma anche per tutti i partecipanti". 

 

Tutto è cominciato da una visita all'Ufficio anagrafe del Comune di Alagna Valsesia, dove, nel giorno prima della partenza per la "sfacchinata", i due futuri coniugi ricevevano "una fascia tricolore che avrebbe indossato la persona delegata dal sindaco per celebrare l'unione civile, insieme ai documenti necessari - spiega Alejandro - l'indomani siamo partiti da Valsesia insieme a 5 amici alla volta della nostra prima tappa, fra cabinovie, funivie e un percorso a piedi, raggiungendo infine il rifugio Gnifetti", che sorge a quota 3647 metri, "dove ci siamo fermati per la notte".

 

Il giorno seguente, il gruppo si è diretto infine a Capanna Margherita, raggiunta dopo "4 o 5 ore di camminata: accanto a noi c'erano un'amica di Miriam, incaricata di celebrare il matrimonio e suo marito, il mio testimone, quello di Miriam e un amico fotografo. Al nostro arrivo, alcuni di noi hanno iniziato a sentirsi poco bene a causa dell'altitudine - confessa - così abbiamo deciso di celebrare subito l'unione: cerimonia durata in tutto all'incirca 4 minuti" e seguita da una bottiglia di prosecco "rigorosamente 'fuori frigo' perché la temperature lì si aggiravano fra gli 0 e i -10 gradi", sottolinea Romano. 

E, dopo qualche foto al tramonto "e una cena fatta molto presto, siamo andati infine a dormire, pronti per effettuare (al rientro dall'avventura) le firme ufficiali sui registri del Comune": un matrimonio certamente inusuale che, nonostante qualche inghippo resterà nel cuore di tutti i presenti, tanto che marito e moglie hanno deciso di incidere quei momenti in un video che riassume il loro straordinario weekend di nozze.

"Non vediamo l'ora di festeggiare il nostro primo anniversario - conclude Alejandro - chissà dove sarà", commenta divertito.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 novembre - 10:57
Pubblichiamo una lettera di alcuni membri della comunità etiopica in Italia preoccupati dall'appello presentato dai legali dell'assassino di Agitu [...]
Cronaca
28 novembre - 11:41
L'uomo si trovava in un capanno in campagna, quando per cause ancora ignote, è partito uno sparo della sua arma. Nonostante la ferita l'uomo, [...]
Politica
27 novembre - 18:53
Il segretario della Cisl medici, Nicola Paoli: "Attrattività e mobilità significano anche sedersi al tavolo di trattativa e firmare [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato