Contenuto sponsorizzato

''Siamo con te: forza''. Il soccorso alpino al 24enne precipitato 200 metri sul Pasubio mentre saliva con gli amici per una serata sotto le stelle

I soccorritori rivivono quelle ore di tensione, attimi drammatici, per il gravissimo incidente avvenuto nelle valli del Pasubio: "Momenti sospesi senza sapere. Siamo vicini alla tua famiglia e ai tuoi cari. Abbracciamo i tuoi quattro compagni, che ieri sera erano distrutti"

Di Luca Andreazza - 22 agosto 2021 - 21:00

VALLI DEL PASUBIO (Vicenza). "Siamo con te, forza". Questo il messaggio del soccorso alpino per sostenere il 24enne precipitato per circa 200 metri dalla strada delle 52 gallerie sul Pasubio (Qui articolo). "Una chiamata che non si vorrebbe ricevere. Solo tardi abbiamo saputo che hai 24 anni e stavi salendo con gli amici per goderti una serata sotto le stelle. Siamo con te, seduti al tuo fianco, per trasmetterti il nostro sostegno. Siamo vicini alla tua famiglia e ai tuoi cari. Abbracciamo i tuoi quattro compagni, che ieri sera erano distrutti".

 

I soccorritori rivivono quelle ore di tensione, momenti drammatici, per il gravissimo incidente avvenuto nelle valli del Pasubio. "Ieri pensavamo che la giornata si fosse conclusa con i tanti interventi distribuiti sulle nostre montagne. Invece purtroppo qualche minuto prima delle 20 è arrivata la chiamata che non si vorrebbe ricevere".

 

L'allerta scatta per una persona precipitata all'altezza della 48esima galleria. Un'operazione complessa e tante le unità che si sono messe in moto per gestire l'emergenza e per cercare di salvare il ragazzo che "non rispondeva ai richiami. Renato, il gestore del Rifugio Papa e componente del Soccorso alpino di Schio è subito corso sul posto".

 

Nel frattempo una squadra di soccorritori ha raggiunto il Papa per andare incontro ai compagni, mentre un'altra era pronta al Balasso. "L'elicottero di Trento in volo è stato dirottato immediatamente sul Pasubio. Momenti sospesi senza sapere. Momenti di azione per l'equipe medica e il tecnico di elisoccorso, sbarcati con il verricello 200 metri sotto la strada. E poi di nuovo a bordo con la persona ferita gravemente, rapidi verso il Santa Chiara".

 

Un messaggio affidato ai social per sostenere il ragazzo. "Solo tardi abbiamo saputo che hai 24 anni e stavi salendo con gli amici per goderti una serata sotto le stelle. Siamo con te, seduti al tuo fianco, per trasmetterti il nostro sostegno. Siamo vicini alla tua famiglia e ai tuoi cari. Abbracciamo i tuoi quattro compagni, che ieri sera erano distrutti. Ringraziamo la famiglia di escursionisti tedeschi, madre, padre e figlia, che per primi hanno dato supporto ai ragazzi sotto shock e l'equipaggio dell'elicottero di Trento emergenza per tutto quello che ha fatto. Siamo con te. Forza".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 novembre - 19:52
La drammatica vicenda che ha colpito una famiglia di Belluno, il piccolo Christian di soli 15 mesi era stato ricoverato per problemi respiratori e [...]
Montagna
28 novembre - 18:57
Nel pomeriggio di oggi, 28 novembre, un numeroso branco di cervi ha invaso la carreggiata “dell’Agordina” proprio dove la strada regionale [...]
Ambiente
28 novembre - 20:10
L'assessore poi aggiunge che ''l'Alto Adige non sarà mai un territorio esente dalla presenza del lupo, come società dobbiamo imparare a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato