Contenuto sponsorizzato

Scatta l'allerta gialla per maltempo in Trentino: vento forte e intensi temporali (anche con grandine) in arrivo

La protezione civile del Trentino ha diramato un avviso di allerta gialla per temporali, vento forte e rischio idrogeologico a partire dalle 16 di oggi (venerdì 5 agosto) e fino alle 8 di domenica 7 agosto su tutto il territorio provinciale

Di F.S. - 05 August 2022 - 15:10

TRENTO. Ondata di maltempo in arrivo sul Trentino: scatta l'allerta gialla per forte vento, temporali intensi e rischio idrogeologico. L'avviso, diramato dalla protezione civile della Provincia autonoma di Trento, interesserà tutto il territorio provinciale dalle 16 di oggi (venerdì 5 agosto) fino alle 8 di domenica 7 agosto.

 

Già nelle prossime ore infatti, ma soprattutto nel fine settimana, il progressivo calo della pressione associato ad infiltrazioni di aria più fresca in quota determinerà un aumento della probabilità di sviluppo di temporali anche intensi che, a causa dei deboli flussi in quota, risulteranno stazionari determinando, su aree distrette, accumuli di precipitazione abbondante in poco tempo, frequenti fulminazioni, forti raffiche di vento e occasionali grandinate.

 

È probabile, dicono gli esperti, che al pomeriggio sera di oggi i temporali intensi risultino isolati o al più sparsi soprattutto sui rilievi settentrionali, mentre nella giornata di domani, sabato, sono attesi fenomeni sparsi o diffusi specie al pomeriggio sera. Domenica è atteso il passaggio di una perturbazione con precipitazioni a tratti diffuse ed anche a carattere temporalesco con temperature massime in calo.

 

A seguito quindi delle previsioni meteo ed in base alle valutazioni effettuate, la protezione civile trentina ritiene possibili, a partire dal pomeriggio di oggi, criticità dovute principalmente a: erosioni e smottamenti del reticolo idrografico, ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale, allagamenti, frane e colate rapide oltre che forti raffiche di vento, grandine e fulminazioni.

 

Le autorità invitano quindi la popolazione a porre massima attenzione alle condizioni dei luoghi da percorrere, anche con automezzi, evitando di immettersi in aree che presentino condizioni anomale o di pericolo, l'avvicinarsi ai corsi d'acqua, alle piste ciclabili prossime ai corsi d'acqua, a zone depresse (conche e sottopassi), alle rampe ed ai versanti che possono subire smottamenti nonché di sostare sotto gli alberi, impalcature, cartellonistica, segnaletica, pali e nelle vicinanze di edifici con coperture instabili.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
18 agosto - 19:42
Nel cimitero militare austro-ungarico sono presenti circa 870 tombe di sodati caduti durante la prima e la seconda Guerra mondiale: in questo luogo [...]
Cronaca
18 agosto - 18:29
Quest’anno all’istituto alberghiero di Levico Terme l’informatica è stata assegnata alla docente di religione. Il dirigente Samaden: “Alla [...]
Montagna
18 agosto - 19:35
Era nata l'ipotesi di correre la Pedavena - Croce d'Aune senza i 3 chilometri finali dentro il Parco Dolomiti Bellunesi ma gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato