Contenuto sponsorizzato

"Pioggia di multe, autisti dei bus indisciplinati o semafori 'deficienti'?". Alla Uil risponde la polizia locale: "Se vogliono possono vedere i filmati delle infrazioni"

Per il segretario di Uil Trasporti Nicola Petrolli negli ultimi giorni, a pochi mesi di distanza dall'installazione dei nuovi semafori "intelligenti" in via Brennero, via Bolzano e via Alto Adige sono "fioccate le multe" agli autisti del servizio urbano di Trento. La risposta del comandante della polizia locale Sattin: "Se vogliono vedere le immagini relative alle loro infrazioni, non hanno che da chiederlo"

Di F.S. - 24 November 2022 - 18:23

TRENTO. "Sono passati pochi mesi da quanto il Comune di Trento ha installato i nuovi semafori 'intelligenti' in via Brennero, via Bolzano e via Alto Adige. Da qualche giorno fioccano multe agli autisti del servizio urbano di Trento, 6 solo ieri, che sono riferite al mese di ottobre. Autisti indisciplinati o semafori 'deficienti'?". Sono queste le parole con cui Nicola Petrolli, segretario della Uil Trasporti del Trentino, denuncia una serie di contravvenzioni arrivate negli ultimi giorni agli autisti di autobus, chiedendo in sostanza spiegazioni all'Amministrazione. E la risposta, nelle parole del comandante della Polizia locale Luca Sattin, non si è fatta attendere: "Prima che si arrivi a notificare una multa, i filmati vengono visionati più volte dagli agenti, se vogliono vedere le immagini relative alle loro infrazioni, non hanno cha da chiederlo". 

 

Il sindaco di Trento, scrive Petrolli: "Aveva assicurato che le multe agli automobilisti venivano inflitte solo dopo che l'operatore del Comune analizzava caso per caso le varie dinamiche dell'incrocio". La problematica sarebbe però relativa alla grandezza dei mezzi secondo il segretario di Uil Trasporti, secondo il quale gli autobus che transitano con il semaforo arancione, essendo lunghi da 12 a 18 metri, si troverebbero a passare l'incrocio con il posteriore inevitabilmente 'in rosso': "Non riusciamo a capire quale criterio in via Belenzani adottino". 

 

A bordo dei mezzi poi, dice Petrolli: "Si trovano persone anziane in piedi, con le borse della spesa, attaccate agli appositi maniglioni con una mano sola. Immaginate se l'autista dovesse frenare di colpo, perché il semaforo mentre transita il mezzo diventa improvvisamente arancione, ci sarebbe una caduta di massa con inevitabili conseguenze alla salute dell'utenza a bordo. La frenata di un autobus richiede uno spazio molto più lungo rispetto a una macchina". 

L'invito del segretario di Uil Trasporti al Comune è "ad analizzare attentamente le immagini e verificare se realmente l'autista abbia commesso l'infrazione o se fosse nell'ipotesi del dubbio come citato pocanzi. Siamo pronti a fare le nostre rimostranze in maniera vigorosa, se non verrà presa una posizione urgente. Vista la fiscalità adottata dal Comune - conclude - l'autista rispetterà tutte le regole in maniera fiscale, tutto ciò comporterà inevitabili ritardi su tutto il servizio urbano di Trento. Ma a mali estremi, estremi rimedi".

 

Alle sue parole, come anticipato, ha però replicato il comandante della polizia locale Sattin: "Nessuna infrazione rilevata dai semafori intelligenti installati da settembre sull'asse di via Brennero si trasforma automaticamente in una sanzione. Prima che si arrivi a notificare una multa, i filmati segnalati dal software vengono visionati più volte dagli agenti solo dopo i controlli degli operatori si procede con le sanzioni. Noi - aggiunge il comandante - siamo sempre a disposizione del cittadino per far visionare i filmati registrati dalle telecamere. Assicuriamo naturalmente la stessa disponibilità anche a Trentino trasporti e agli autisti sanzionati: se vogliono vedere le immagini relative alle loro infrazioni, non hanno che da chiederlo".

 

In conclusione, il consiglio di Sattin è di "moderare la velocità. La raccomandazione vale anche per i conducenti degli autobus, mezzi che hanno bisogno di uno spazio di frenata maggiore. Ricordo che stiamo parlando di semafori a chiamata e che, soprattutto quando è buio, è difficile vedere il pedone fermo sul ciglio della strada. Dunque è necessario procedere con prudenza e rallentare non appena il semaforo passa dal verde all'arancione lampeggiante in modo da riuscire a fermare il mezzo non appena scatta il rosso".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 22:12
L'allerta è scattata lungo la statale tra Rio Pusteria e Vandoies. Si è verificato un tragico incidente stradale. Una persona è morta, un [...]
Cronaca
06 dicembre - 19:54
Una vittoria importantissima e il Marocco avanza ai quarti di finale. Senza gli Azzurri sono loro a far ballare le città italiane e anche a Trento [...]
Cronaca
06 dicembre - 17:38
Un passato da allieva, negli ultimi quattro anni ha ricoperto il ruolo di capoplotone e prima ancora quello di caposquadra. Per i prossimi cinque [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato