Contenuto sponsorizzato

Nevicate in Trentino e in Alto Adige, gli esperti meteo: “Nelle prossime ore neve fino a 600 metri di quota”

A partire dalle prossime ore sul Trentino e sull’Alto Adige tornerà la neve. Le autorità: “Quando le nevicate sono particolarmente abbondanti è importante mettersi alla guida solo quando è assolutamente necessario, indispensabile la presenza dell’attrezzatura invernale”

Di T.G. - 28 novembre 2022 - 17:47

TRENTO. Nella giornata di domani (29 novembre) sono attese nevicate in varie zone del Trentino e dell’Alto Adige. Questo quanto emerge dalle previsioni di Meteotrentino e dalle stesse comunicazioni della Provincia di Bolzano che ha voluto mettere in guardia i propri cittadini.

 

Secondo Meteotrentino, soprattutto al mattino, la giornata di domani sarà molto nuvolosa con alcune deboli precipitazioni nevose a partire dai 600 metri di quota (ma localmente anche a quote inferiori). Le principali aree del Trentino interessate sono: Malè, Vermiglio, Pinzolo, Tione, sul versante orientale invece i fiocchi di neve potrebbero cadere su Lavarone, Cavalese, Fiera di Primiero e Moena dove il termometro potrebbe scendere fino a meno 6 gradi.

 

Anche secondo l’Ufficio meteo della Provincia di Bolzano nei prossimi giorni dovrebbe nevicare per questo i 480 operai (con 220 veicoli per lo sgombero della neve) del Servizio strade sono pronti a intervenire per mettere in sicurezza gli oltre 2.800 chilometri di arterie provinciali e statali in tutto l’Alto Adige. Questo senza dimenticare che oltre metà della rete stradale si trova sopra i 1.000 metri di quota.

 

“Nell’interesse della sicurezza stradale, negli ultimi anni sono stati sostituiti diversi veicoli e attrezzature”, afferma l’assessore provinciale alla Mobilità, Daniel Alfreider. “Quasi 50 mezzi saranno sostituiti entro il 2030 attraverso un programma di investimento mirato. In seguito, il parco macchine sarà più piccolo, ma più versatile”.

 

Nel complesso, il Servizio è ben attrezzato per le operazioni invernali, afferma il direttore di Ripartizione, Philipp Sicher. Ad esempio, la reperibilità è organizzata con 480 cantonieri per eventuali interventi. “Sono pronte anche più di 12.000 tonnellate di sale da spargere sulle strade”, spiega il direttore di Ripartizione, Philipp Sicher. Tuttavia, il sale viene utilizzato solo nelle aree critiche e la regola è: quanto necessario, ma il meno possibile, ricorda Sicher.

 

Quando le nevicate sono particolarmente abbondanti, avvertono le autorità, è importante prestare molta attenzione e mettersi alla guida solo quando è assolutamente necessario. In ogni caso è indispensabile la presenza dell’attrezzatura invernale.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
30 gennaio - 21:41
La Lega, Forza Italia, Associazione Fassa, La Civica, Autonomisti Popolari e Progetto Trentino da una parte, dall'altra parte c'è il partito di [...]
Montagna
30 gennaio - 20:20
Tempi di bilanci in Valsugana, il direttore dell'Azienda per il turismo d'ambito: "Importante rilancio sui Mercatini di Natale di Pergine [...]
Montagna
30 gennaio - 19:42
Diventa sempre più frequente che molti clienti "pretendano" in quota lo stesso trattamento di un ristorante a valle, "senza rendersi conto delle [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato