Contenuto sponsorizzato

Morto a 15 mesi per una meningite, la mamma: 'Abbiamo donato gli organi. Attraverso un altro bimbo il nostro piccolo angelo continuerà a vivere''

La tragedia è avvenuta nel Bellunese. Il piccolo aveva la febbre ed è stato portato in ospedale. Poi, vista la gravità della situazione, è stato trasferito a Padova ma non ce l'ha fatta. Il messaggio di mamma Olesya

Di L.P. - 28 November 2022 - 12:53

BELLUNO. ''Il suo cuore non ha mai smesso di battere. Abbiamo deciso di donare gli organi ed ora (ancora non sappiamo nulla di certo) sta battendo nel corpo di un altro bambino attraverso il quale il nostro piccolo angelo continuerà a vivere. Per sempre mamma e papà''. Così mamma Olesya ha scritto per comunicare a tutti la decisione presa con il papà del piccolo Christian che se ne è andato a soli 15 mesi colpito da una meningite batterica fulminante.

 

Un dramma terribile che ha scosso la comunità bellunese e non solo. Il piccolo, che solo pochi mesi fa la famiglia aveva festeggiato per aver compiuto il suo primo anno di vita, ha avuto una febbre molto alta. Un sintomo che poteva far pensare a una delle influenze di stagione che stanno colpendo tanti bambini e adulti in tutta Italia. E invece la situazione è in pochi attimi peggiorata. La coppia ha portato il piccolo all'ospedale di Belluno dove lo hanno ricoverato d'urgenza. Christian, però, non è migliorato e con il passare delle ore le sue condizioni sono peggiorate.

 

Da qui la decisione di trasferirlo nel centro specializzato di Padova. Una corsa disperata. Il piccolo, però, non ce l'ha fatta. Il suo cuore ha smesso di battere nella città del Santo. I funerali del bimbo saranno domani alle 15 nella chiesa parrocchiale di Cavarzano. Il corteo funebre proseguirà poi verso il cimitero di Cusighe. I due genitori, di origini ucraine, vivono da tempo nel bellunese e abitano a Cavarzano. La mamma, che ha scritto quel post per spiegare ai tanti che scrivevano le loro condoglianze, lavora con la Luxottica.

 

Il bimbo è stato ucciso da un'infezione batterica causata da pneumococco. La vaccinazione è raccomandata a partire dall'età di 2 mesi e fino a 5 anni per proteggere i più piccoli dalle infezioni da pneumococchi (meningiti, polmoniti, infezioni del sangue). Il numero di dosi necessarie (da 1 a 3) dipende dall'età del bambino. Questo il messaggio integrale pubblicato sotto l'articolo de il Dolomiti tra i commenti.

 


 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
03 febbraio - 19:03
I dati raccolti da Arpa Lombardia aggiornati al 2 febbraio sono impietosi, a livello regionale manca il 44% dell’acqua che normalmente è [...]
Cronaca
03 febbraio - 17:22
Sono diverse le segnalazioni arrivate alla società Strutture trasporti Alto Adige e alla società Sasa. Molti gli episodi raccontati  e [...]
Cronaca
03 febbraio - 19:18
Il 24 gennaio scorso il grave incidente in un cantiere boschivo, le condizioni del 53enne non sono mai purtroppo migliorate 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato