Contenuto sponsorizzato

Lavoratori in ''nero'' e senza permesso di soggiorno, blitz della finanza in un fast food: maxi multa al titolare

In merito all’impiego dei lavoratori stranieri senza permesso di soggiorno, sono stati denunciati sia il titolare dell’attività – per impiego di manodopera clandestina - che i due lavoratori – per soggiorno illegale nel territorio dello Stato – per quanto previsto dal Testo Unico sull’Immigrazione

Pubblicato il - 05 agosto 2022 - 14:21

VICENZA. Minori senza contratto e altri dipendenti in “nero”. E' questa la situazione che i finanzieri si sono trovati davanti in un fast food di Schio nell'alto vicentino e che ha portato a sanzione per il titolare di quasi 16 mila euro

I militari nel corso dell’attività si è appurato come tutti i dipendenti presenti all’interno del locale fossero impiegati senza la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro.

 

Nel dettaglio, è stato rilevato l’impiego di un minore senza regolare contratto e in assenza della visita medica preventiva obbligatoria tesa ad accertare l’idoneità nello svolgimento dell’attività lavorativa.

 

E' stata poi trovata una dipendente priva di regolare inquadramento contrattuale e contributivo, nonché due cittadini stranieri irregolari sul territorio italiano

 

Il titolare dell’esercizio commerciale è stato segnalato all’Ispettorato Territoriale del Lavoro per l’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale e per poi sanzionarlo poltre 15600 euro. 

 

In merito all’impiego dei lavoratori stranieri senza permesso di soggiorno, è stata inoltre redatta un'apposita comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica di Vicenza, con la quale sono stati deferiti sia il titolare dell’attività – per impiego di manodopera clandestina - che i due lavoratori – per soggiorno illegale nel territorio dello Stato – per quanto previsto dal Testo Unico sull’Immigrazione.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
18 August - 19:42
Nel cimitero militare austro-ungarico sono presenti circa 870 tombe di sodati caduti durante la prima e la seconda Guerra mondiale: in questo luogo [...]
Cronaca
18 August - 18:29
Quest’anno all’istituto alberghiero di Levico Terme l’informatica è stata assegnata alla docente di religione. Il dirigente Samaden: “Alla [...]
Montagna
18 August - 19:35
Era nata l'ipotesi di correre la Pedavena - Croce d'Aune senza i 3 chilometri finali dentro il Parco Dolomiti Bellunesi ma gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato