Contenuto sponsorizzato

Concerto Vasco, il dirigente “cacciato” è stato reintegrato ma solo per il tempo di una nuova delibera: “Pronto un nuovo ricorso”

Su ordine del tribunale l’ex dirigente della polizia amministrativa che aveva evidenziato le criticità legate alla sicurezza del concerto di Vasco Rossi è stato reintegrato, ma nella stessa seduta Maccani è stato nuovamente spostato in un ufficio creato ad hoc (il giorno stesso) e legato al Dipartimento istruzione e cultura

Di Tiziano Grottolo - 28 settembre 2022 - 20:18

TRENTO. Marzio Maccani è l’ex dirigente della polizia amministrativa che aveva evidenziato le criticità legate alla sicurezza dell’area che avrebbe poi ospitato il concerto di Vasco Rossi a Trento. Ex, perché poco dopo il maxi-evento Maccani è stato rimosso dal suo incarico.

 

Ne è nato un contenzioso finito in tribunale con il giudice che, in attesa di una sentenza definitiva, aveva ordinato alla Provincia di reintegrare il dirigente nel suo ruolo. Nel mezzo c’è pure la sentenza che stabilisce come Maccani abbia agito correttamente senza danneggiare la Provincia. Anzi, è stato rilevato come durante la fase di deflusso del concerto circa 200 persone, dopo aver sfondato i percorsi prestabiliti, avessero attraversato i binari della ferrovia tanto che Rfi dovette interrompere la circolazione dei treni. Più di recente invece il tribunale aveva “bacchettato” la Pat che non aveva ancora ottemperato alla precedente ordinanza per il reintegro del dirigente.

 

 

Con una delibera di Giunta datata 23 settembre la Provincia ha sì reintegrato Maccani ma durante la stessa seduta ha prodotto una delibera per allontanare nuovamente il dirigente dal suo ruolo all’interno della polizia amministrativa. Questa volta i vertici provinciali hanno scelto come pretesto delle norme in materia di anti-corruzione e che prevederebbero una rotazione periodica dei dirigenti. Va detto che molti dirigenti provinciali ricoprono lo stesso incarico e Maccani è solo uno dei tanti.

 

"Evidentemente impugneremo questa delibera e valutiamo seriamente i prossimi passi", spiega a Il Dolomiti l'avvocato Lorenzo Eccher, legale difensore del dirigente di polizia amministrativa. "Il mobbing? Sicuramente riflettiamo sulla catena di eventi che ci lascia perplessi, ma dobbiamo attentamente valutare questa fattispecie: ora studiamo i documenti e le azioni da intraprendere".

 

La voglia di allontanare Maccani dalla polizia amministrativa è tale che sempre nella stessa seduta la Giunta leghista ha istituito “l’Unità di missione semplice di supporto al coordinamento delle attività amministrative e giuridiche del Dipartimento istruzione e cultura”. Dopodiché, con decorrenza dal 27 settembre, a Maccani è stato revocato l’incarico di dirigente del Servizio polizia amministrativa per essere trasferito alla nuova Unità creata ad hoc. Arrivati a questo punto però sembrerebbe difficile non vedere un certo accanimento nei confronti del dirigente che aveva sollevato dei problemi in merito alla sicurezza della Trentino music arena. D’altro canto la vicenda è destinata a proseguire in tribunale visto che Maccani fa sapere di aver già pronto un nuovo ricorso.

 

"Formalmente è stato reintegrato ma provvisoriamente e in modo fittizio e quindi c'è da valutare anche il pagamento delle spese. Presentiamo un altro ricorso per annullare questa decisione e dobbiamo capire come questa nuova delibera può incidere sulle udienze già fissate", conclude Eccher.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 novembre - 12:53
La tragedia è avvenuta nel Bellunese. Il piccolo aveva la febbre ed è stato portato in ospedale. Poi, vista la gravità della situazione, è [...]
Ambiente
28 novembre - 11:22
Il direttore dall'Associazione Italiana Esperti d'Africa in difesa degli animali e a tutela della biodiversità si inserisce nel dibattito sul [...]
Cronaca
28 novembre - 10:57
Pubblichiamo una lettera di alcuni membri della comunità etiopica in Italia preoccupati dall'appello presentato dai legali dell'assassino di Agitu [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato